La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica


Tutti noi abbiamo dei periodi di stanchezza, solitamente transitoria, dovuti a cause conosciute come per esempio lo stress o il superlavoro, questa stanchezza tuttavia migliora con il riposo e non dà troppa preoccupazione.

 Circa un quarto dei pazienti che consultano il medico lamentano una stanchezza prolungata, un sintomo comune in molte malattie. Molti studi indicano che solo alcuni di questi pazienti incontrano i criteri della Sindrome da stanchezza cronica.
La sindrome da stanchezza cronica (Chronic Fatigue Syndrome) è un disturbo dalle origine ancora oscure, caratterizzato da una stanchezza prolungata e debilitante, e da multipli sintomi non specifici, quali cefalea, mal di gola ricorrente, dolori muscolari e alle ossa, disturbi del sonno, perdita di memoria, difficoltà di concentrazione e da un malessere generale. I sintomi per definizione si protraggono per minimo per 6 mesi, ma spesso nella realtà per anni.
L’affaticamento e la sindrome da affaticamento cronico causata dal virus di Epstein-Barr, è caratterizzata da una sensazione di spossatezza fisica e mentale che può essere causata da fattori estremamente diversi come problemi digestivi, Candida albicans, anemia, sforzo fisico, carenze nutritive, cattiva alimentazione (la causa principale), disturbi del sonno, perdita di peso, obesità, noia o depressione, allergie, allergie alimentari (soprattutto grano, segale, avena e latte), fumo, alcool, farmaci, stress o tensione emotiva o da qualsiasi tipo di malattia. Alla sensazione di spossatezza possono aggiungersi mal di testa, mal di schiena, irritabilità e indigestione.
Prima di iniziare qualsiasi tipo di terapia è necessario sottoporsi ad un accurato esame medico, effettuato da uno specialista, per individuare la causa della stanchezza.
Ci sono molti diversi tipi di stanchezza e altrettante cause. La maggior parte delle persone non conosce la causa della propria stanchezza e quelli che la conoscono non hanno voglia di fare i cambiamenti necessari per migliorare questa situazione. In questi casi, quando una persona si stanca di essere malata e affaticata, esiste un rimedio. I cambiamenti nello stile di vita sono tutti importanti, e devono includere l’alimentazione, l’esercizio fisico e la nutrizione. E’ molto importante anche imparare a gestire lo stress.
C’è un tipo di stanchezza che non risponde alle cure tradizionali e che richiede tempo per essere diagnosticata. Si tratta della sindrome di immunodisfunzione da affaticamento cronico, che dà sintomi simili a quelli dell’influenza, come dolore alle articolazioni, mal di testa, mal di gola, spossatezza, bruciore agli occhi, febbre, brividi e dolori muscolari. Se la malattia si prolunga, possono manifestarsi anche confusione e perdita della memoria a breve termine. Con questo tipo di stanchezza, qualsiasi attività fisica, sottrae all’individuo le sue riserve di energia, ed è quindi da sconsigliare. Per diagnosticare questa malattia è necessario sottoporsi ad una lunga serie di analisi.

 Ho la stanchezza cronica : Che fare???

In linea teorica sono tante le scuole di pensiero che promettono risultati relativaente ad una problematica che, sembra, non abbia soluzioni. E' certamente utile fare un quadro oggettivo e omnicomprensivo della situazione, lavorando attraverso un atteggiamento olistico. Non esistono percorsi a priori che diano risposte concrete . Esistono metodi che, adattati alla specifica situazione, possono dare risultati e , se corretto e ben mirato, le risposte non tardano ad arrivare.
Il percorso da me suggerito lavora con gli integratori nutrizionali e la guida alimentare.

Naturopatia e stanchezza cronica :

L'alimentazione gioca un ruolo fondamentale : si priviligeranno alimenti ricchi in proprietà nutritive,con lo scopo di bilanciare al meglio la curva glicemica. Indispensabile la rigenerazione del fegato, elemento centrale del mio lavoro.
Importante associare rimedi erboristici attraverso un mix di infusi/decotti/ sulla base degli elementi che emergono dal questionario che inviamo gratuitamente agli utenti del sito.
Per chi vuole affrontare la stanchezza cronica attraverso un approcio naturopatico, evita il fai da te in quanto solo un bravo naturopata è in grado di affrontare, da un punto di vista olistico,  tutti gli elementi utili ad inquadrare al meglio la tua situazione.

Invito il gentile ospite del sito a mettersi in contatto con me ai seguenti riferimenti :

cellulare 328-7433847
email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli eventuali integratori da me suggeriti , si possono acquistare esclusivamente dal sito : www.nutrizionecellulare.com

Linksalute.com si occupa anche di:

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cell : 328/7433847328/7433847

La prostatite, cure e rimedi naturali : come si manifesta e quali sono gli interventi utili per risolverla definitivamente ovvero , come sconfiggere definitivamente la prostatite e recuperare il benessere fisico e sessuale

>> leggi tutto

Ipertrofia prostatica : un approccio complementare. - I sintomi dell'ipertrofia prostatica benigna ( minzioni notturne e/o urgenza a urinare a meno di due ore dalla precedente minzione, disuria, pollachiuria...

>> leggi tutto

Glioblastoma e cure naturali : un approccio complementare alla terapia ufficiale. Il glioblastoma è la forma più aggressiva di tumore al cervello. Statisticamente si manifesta de novo, ed è detto "primario". Il trattamento standard...

>> leggi tutto

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica. Tutti noi abbiamo dei periodi di stanchezza, solitamente transitoria, dovuti a cause conosciute come per esempio lo stress o il superlavoro, questa stanchezza...

>>leggi tutto