turp prostata psa

  • Ipertrofia prostatica : che fare?

    Obiettivi della terapia sono, oltre il miglioramento dei sintomi clinici e della qualità di vita, la riduzione del volume prostatico, il controllo dell'insorgenza di complicanze e del rischio di ritenzione acuta di urine e la possibilità, anzi, il dovere morale direi, di evitare all'ammalato  l'intervento chirurgico.

    A questo scopo, nell'approccio medico,da tempo vengono utilizzati i farmaci alfalitici, che contribuiscono a risolvere l'ipertono della muscolatura liscia prostatica, e , nel panorama attuale,  vengono utilizzati con qualche successo. Tra questi alfuzosina, alfalitico altamente selettivo, è risultata rispondere validamente ad una strategia terapeutica in grado di garantire un significativo miglioramento della sintomatologia urinaria e un'efficace prevenzione della progressione della malattia. Il problema è che laddove si verificasse una certa assuefazione al prodotto, potrebbe creare una spirale negativa dai difficili contorni in quanto da un lato la terapia farmacologica  prevede un rapporto costi benefici da mettere comunque in evidenza (tipici gli effetti collaterali in tal senso come una certa stanchezza  e problemi intestinali, oltre a non risolvere, anzi spesso a peggiorare in modo statisticamente rilevante, delle problematiche sessuali a monte. 
    Alfalitici e ipertrofia prostatica : per quanto tempo?
    Inoltre gli alfalitici hanno il potere, spesso, di migliorare la minzione nell'immediato, molto resta da capire sui benefici nel lungo periodo, non risolvendo la situazione generale della prostata (il psa , esame dell'antigene prostatico che viene utilizzato per scongiurare cose peggiori, non sempre migliora, anzi, generalmente vengono associati per lo stesso farmaci anti androgeni, che inibiscono la formazione del dht (ormone attivo del testotesterone) ritenuto responsabile della proliferazione della ghiandola prostatica) che può avere un peggioramento della erezione.
    Da qualche anno si è resa disponibile la nuova formulazione di alfuzosina 10 mg a rilascio prolungato, da somministrare una sola volta al giorno, che sembra garantire una migliore efficacia e tollerabilità. La sostanza attiva è contenuta in uno strato matrice compreso tra due strati che ne modulano la cessione, consentendo il lento rilascio del farmaco ed ottimizzando l'effetto terapeutico, tanto da mantenere l'efficacia nel corso delle 24 ore. L'eliminazione dei picchi di assorbimento plasmatico, resa possibile dal rilascio graduale e prolungato nel tempo del principio attivo, presenta inoltre il vantaggio di ridurre la probabilità d'insorgenza degli effetti indesiderati, che cresce, com'è noto, con l'aumento della biodisponibilità del farmaco.
    Oltre al profilo di tollerabilità cardiovascolare, alfuzosina si dice si caratterizzi anche per un ottimale profilo di tollerabilità sessuale, non provocando né impotenza né eiaculazione retrograda.... Questo in teoria...in pratica restano dubbi.La finasteride ad esempio, che oggi in tanti utilizzano contro la caduta dei capelli, si dice che in percentuali molto trascurabili (meno dell'1%), possa indurre a episodi di impotenza.
    Allora come mai spesso chi assume finasteride si trova intanto ad avere lo spermiogramma molto falsato, e almeno per quanto leggo nelle ng, in tanti lamentano una oggettiva diminuzione nella sfera sessuale? Diciamo intanto che l'evidenza dei fatti spesso supera l'evidenza scientifica. Cosi' come è possibile affermare che la stragrande  delle persone affette da prostatite non risolvono con antibiotici ed antiinfiammatori (modestia a parte a volte ho come l'impressione di essere uno dei pochi che da utili suggerimenti dietetici e nutrizionali per uscire dal "tunnel prostatite", e sono in tanti i medici, affetti essi stessi da prostatite, che si sono rivolti a me), è anche pacifico ammettere che sono sempre di più le persone che non sono soddisfatte del percorso farmacologico classico e dei risultati ottenuti.

    E' possibile abbassare il psa in modo naturale senza effetti collaterali?

     

    Risultati immagini per chakra

     

     

    La risposta è affermativa! Nella mia esperienza , lavorando con gli integratori, sono riuscito a ottenere eccellenti risultati (vedete alcune recensioni in basso). Vi proponiamo due eccellenti integratori : potete assumere uno dei due oppure insieme (specie per psa elevati!). Provateli e testate psa : teneteci aggiornati . Insieme agli integratori , inviamo, su richiesta, la famosa guida alimentare di linksalute gratuitamente : va fatta richiesta contestualmente all'ordine.

    Gli integratori, oltre ad avere eccellenti risposte per la salute prostatica, permettono di ripristinare la sfera sessuale e migliorare l'erezione.

     

     

     

     

     

    Un ottimo integratore che potete acquistare è il nostro carotenoid complex

    CAROTENOID COMPLEX - 90 capsule Talmente speciale da avere avuto l'onore del brevetto. Gli studi clinici condotti sull'uomo, in studio in doppio cieco, confermano l'innalzamento delle cellule Nk (Le cellule NK , natural killer, costituiscono una sotto-popolazione di linfociti, distinta dai linfociti T e B, in grado di uccidere cellule infettate da virus e cellule tumorali, oltre che a produrre citochine, in particolare IFN-γ. Il loro nome deriva dal fatto che tali cellule, in vitro, sono in grado di uccidere numerosi tipi di cellule bersaglio senza bisogno di alcuna attivazione o immunizzazione; tuttavia se poste a contatto con IFN-α, INF-β o IL-12 aumentano fino a 100 volte la loro attività killer) di ben il 21% dopo soli 20 giorni di integrazione, mentre i linfociti T si innalzano addirittura del 37%. Il carotenoid complex funziona per tante problematiche : rafforza le difese immunitarie, rigenera la ghiandola prostatica,da miglioramenti anche nella sfera sessuale e minzionale. 

     

     

     

    Annaloro: Ipertrofia Prostatica e psa 7.31         IP: 93.********

    Buongiorno Francesco, le devo dare una notizia,ieri sera mio marito ha riportato le analisi che gli sono state fatte al lavoro,controllando tutti i valori,abbiamo constatato che il PSA da 7.3 è sceso a 5.31,quello frazionato da 0.80 a 0.55- il colesterolo da 200 a 176 che dire di più,andiamo avanti ancora più fiduciosi, La ringraziamo tanto un caro saluto Annaloro A.. Autorizzo Francesco alla pubblicazione della mail in quanto non sono riuscita a pubblicarla direttamente dalla guestbook.

    Il secondo integratore è il nostro tre en en

    GLI ISOFLAVONI DELLA SOIA RISULTANO CORRELATI CON UNA RIDUZIONE DELLE PATOLOGIE PROSTATICHE

    Oltre mezzo milione di nuovi casi di tumore alla prostata vengono diagnosticati ogni anno in tutto il mondo, e il tumore è all’origine di oltre 200.000 morti. Ancora più preoccupante è il fatto che l’incidenza di questa patologia è notevolmente aumentata nel corso degli ultimi 15 anni. Gli uomini a rischio più elevato possono però godere dei benefici derivanti da un incremento dell’assunzione di soia e degli isoflavoni in essa contenuti: è ciò che suggerisce uno studio recentemente pubblicato dall’Università del Minnesota. Questa nuova dimostrazione delle funzioni protettive della soia, pubblicata dal Journal of Nutrition (vol. 137, pp. 1974 - 1979) si aggiunge a studi precedenti che avevano evidenziato una correlazione inversa tra maggiori quantità di isoflavoni assuntidall’alimentazione e il tasso di incidenza del tumore alla prostata negli uomini giapponesi.

    Questa nuova ricerca ha approfondito le potenzialità degli isoflavoni della soia nel favorire l’eliminazione di un composto estrogenato (l’estradiol-E2 urinario) eabbassare la sua concentrazione rispetto a un altro composto (6-idrossiestrone- 2:16 OH-E1) che invece ha effetti benefici.

    Sembra, infatti, che proprio alcuni metaboliti degli estrogeni siano all’origine di tumori correlati con gli ormoni. Al contrario, secondo le informazioni raccolte nel corso di questo nuovo studio, l’integrazione con prodotti a base di soia sembra aumentare la presenza di 2:16 OH-E1 nelle donne. Fino ad oggi, però, non c’erano studi che dimostrassero effetti analoghi nell’uomo. Il direttore della ricerca, prof. Jill Hamilton, ha reclutato 58 volontari, tutti uomini ad alto rischio di sviluppare un tumore alla prostata, e ha integrato la loro alimentazione con elementi isolati dalle proteine della soia e del latte.
    “L’aumento dell’E2-urinario e del rapporto 2:16 OH-E1/E2 è stato osservato negli individui che hanno assunto la proteina di soia conferma studi precedenti condotti sulle donne in menopausa e sembrano indicare che un maggiore consumo di soia possa arrecare un beneficio anche negli uomini con alto rischio di sviluppare il tumore alla prostata, in virtù degli effetti sul metabolismo degli estrogeni”, hanno concluso i ricercatori.

    Un nuovo studio giapponese, inoltre, pubblicato sulla rivista Cancer Epidemiology Biomarkers & Prevention (Vol. 16, pp. 538-545), ipotizza che l’aumento nell’assunzione di isoflavoni della soia possa ridurre il rischio di contrarre un tumore della prostata del 58%!Questo studio epidemiologico ha preso in esame 200 uomini giapponesi con il tumore alla prostata a diversi stadi di avanzamento, mettendo a confronto il loro regime alimentare con quello di 200 uomini sani.

    Gli elementi nutrizionali benefici contenuti nella soia svolgono da molto tempo un ruolo cruciale negli integratori Neolife.

    Gli isoflavoni  sono elementi nutrizionali presenti in molti dei nostri prodotti già da molti anni.

    L’utilizzazione di proteine della soia come fonte di proteine in aggiunta a quelle del latte ha rappresentato per la GNLD una strategia-chiave per far sì che i nostri integratori di proteine apportino una grande varietà di elementi nutrizionali.

    Il nostro tre en en è l’esempio più recente di questa strategia vincente.Successivamente ai miglioramenti, sarà gradito un aggiornamento nel mio libro degli ospiticellulare : 328/7433847 email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Pasquale
    pholo88@******.it
    - 21:58 - da host92-208-dynamic.104-80-r.retail.telecomitalia.it
    Un saluto a tutti voi! Sono Pasquale, età cinquantatré. Dopo aver testato la mia prima tappa di questo percorso, lascio la mia testimonianza. Dalle analisi fatte nei primi giorni febbraio, fù un valore dello PSA di 5.58 che mi allertò (dato abbastanza preoccupante) Anche il colesterolo totale fuori dai parametri con valore 2.36. Dopo aver consultato il mio medico, mi prescrisse; ecografia trans rettale, visita dall’urologo, ecc... Facendo una ricerca nel web mi sono imbattuto nel sito di Francesco Satta. Per questo dopo aver letto le vostre testimonianze e valutando il mio problema (noto anche a molti di voi), decisi di affidarmi al suggerimento del percorso di Francesco. Ho iniziato con la DIETA COMBINATA (importantissima) e l’assunzione di integratori. A distanza di quasi tre mesi dopo aver eseguito con una buona costanza il fiducioso percorso, la scorsa settimana ho ripetuto le analisi. Leggendo il rapporto degli esami si nota un netto miglioramento dello PSA sceso da 5.58 a 2.69 un risultato eccezionale!! Solo in tre mesi. Anche il colesterolo totale e sceso da 236 a 214. Negli ultimi dieci anni ricordo che non é mai sceso sotto di 236, se ben ricordo una volta arrivo anche oltre 290. I risultati sono evidenti continuerò questo percorso per migliorare, anche fisicamente mi sento molto meglio. Tutto questo è anche merito di Francesco una persona seria, preparata e disponibile. Grazie Francesco . Sono molto fiducioso per il futuro, per chi avesse dei dubbi, suggerisco questa è la rotta giusta. Saluti a tutti e grazie di cuore Francesco.

     

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     

     

     

     

     

     

    Leggi anche : Il protocollo di Pardini nella cura del tumore ai polmoni
    Il tumore al seno : la ricerca nel campo della medicina alternativa
    Glioblastoma e cure naturali : una esperienza diretta
    contatti : cellulare 328/7433847 email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Last but not least, tutto ebbe inizio da.... http://www.linksalute.com/5.htm

    mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    cell : 328/7433847 dal lunedi al venerdi dalle 19.00 alle 20.00 e il sabato dalle 16.00 alle 18.00
    Per approfondimenti l'invito è ovviamente di contattarmi al 3287433847 dalle 18.00 alle 19.00.
    Alcune testimonianze di chi ha seguito il percorso :

    Annaloro: Ipertrofia Prostatica e psa 7.31         IP: 93.40.138.247

    Buongiorno Francesco, le devo dare una notizia,ieri sera mio marito ha riportato le analisi che gli sono state fatte al lavoro,controllando tutti i valori,abbiamo constatato che il PSA da 7.3 è sceso a 5.31,quello frazionato da 0.80 a 0.55- il colesterolo da 200 a 176 che dire di più,andiamo avanti ancora più fiduciosi, La ringraziamo tanto un caro saluto Annaloro A.. Autorizzo Francesco alla pubblicazione della mail in quanto non sono riuscita a pubblicarla direttamente dalla guestbook.

    Lunedì 23 Dicembre 2013

    FABIO ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ): MI CHIEDO IL PERCHE' ??         IP: 95.238.54.151

    Ho il dovere di ringraziare FRANCESCO, per avermi fatto tornare il sorriso perso da tempo a causa di una prostatite cronica. Sono ormai al terzo ciclo di di assunzione di integratori alimentari, la mia situazione è stabile e sono tornato alla mia vita normale. Ho seguito alla lettera i suoi consigli, e sono arrivato dove nessun medico o urologo mi ha portato. Dopo un inizio con terapia antibiotica e altri farmaci, che non hanno portato miglioramenti, mi sono rivolto a Francesco, ed eccomi qua a portarvi la mia testimonianza di guarigione !!! NON DIFFIDATE di Francesco solo perchè esprime il desiderio di dare una consulenza GRATUITA. Vero molto strano al giorno d'oggi, in una società sola legata al denaro. FRANCESCO, per la mia esperienza è una persona COMPETENTE, SERIA, DISPONIBILE. Se non volete perdere l'occasione di guarire affidatevi a LUI. Grazie Francesco

    Lunedì 16 Dicembre 2013

    carlos ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ): aggiornamento 1 mese         IP: 87.2.81.197

    Ciao a tutti dopo un mese circa di cura sto notando miglioramenti su vari sintomi , ad esempio avevo prurito e dei puntini rossi sul glande adesso spariti, l'eiaculazione di cui soffrivo da parecchio e' sensibilmente migliorata, vari episodi di colite stanno scomparendo . Contattero' Francesco per il proseguimento della cura fiducioso contro questa maledetta prostatite.

    Sabato 14 Dicembre 2013

    Pasquale
    pholo88@******.it
    - 21:58 - da host92-208-dynamic.104-80-r.retail.telecomitalia.it
    Un saluto a tutti voi! Sono Pasquale, età cinquantatré. Dopo aver testato la mia prima tappa di questo percorso, lascio la mia testimonianza. Dalle analisi fatte nei primi giorni febbraio, fù un valore dello PSA di 5.58 che mi allertò (dato abbastanza preoccupante) Anche il colesterolo totale fuori dai parametri con valore 2.36. Dopo aver consultato il mio medico, mi prescrisse; ecografia trans rettale, visita dall’urologo, ecc... Facendo una ricerca nel web mi sono imbattuto nel sito di Francesco Satta. Per questo dopo aver letto le vostre testimonianze e valutando il mio problema (noto anche a molti di voi), decisi di affidarmi al suggerimento del percorso di Francesco. Ho iniziato con la DIETA COMBINATA (importantissima) e l’assunzione di integratori. A distanza di quasi tre mesi dopo aver eseguito con una buona costanza il fiducioso percorso, la scorsa settimana ho ripetuto le analisi. Leggendo il rapporto degli esami si nota un netto miglioramento dello PSA sceso da 5.58 a 2.69 un risultato eccezionale!! Solo in tre mesi. Anche il colesterolo totale e sceso da 236 a 214. Negli ultimi dieci anni ricordo che non é mai sceso sotto di 236, se ben ricordo una volta arrivo anche oltre 290. I risultati sono evidenti continuerò questo percorso per migliorare, anche fisicamente mi sento molto meglio. Tutto questo è anche merito di Francesco una persona seria, preparata e disponibile. Grazie Francesco . Sono molto fiducioso per il futuro, per chi avesse dei dubbi, suggerisco questa è la rotta giusta. Saluti a tutti e grazie di cuore Francesco.

    GIAN MATTIA 9 - 08:57 - da host143-185-static.91-82-b.business.telecomitalia.it
    LASCIA STARE GLI ANTIBIOTICI LI HO FATTI PER TRE ANNI SENZA RISULTATI,SEGUI FRANCESCO IO LO FACCIO DA 5 MESI E HO OTTENUTO MOLTI PIU RISULTATI DI PRIMA FIDATI
    yuri - 20:41 - da host136-180-dynamic.21-87-r.retail.telecomitalia.it
    Da diversi mesi seguo i consigli di Francesco i risultati ci sono e continuerò a seguire le sue indicazioni sempre cordiale e disponibile.La cura funziona e i problemi iniziali ora sono un brutto ricordo.


    claudio
    cinquantottesimastrada@*******.com
    - 20:49 - da adsl-ull-42-238.41-151.net24.it
    Aggiorno molto volentieri il guestbook di Francesco allo scopo che , chi come il sottoscritto alcuni mesi or sono, iniziava anche con un po’ di scetticismo questa avventura con le cure che Francesco sapientemente ha saputo calibrare durante questi mesi,possa ricevere una iniezione di fiducia speranza e ottimismo.
    Così come avevo già esplicitato in passato venendo fuori da una esperienza che come prostatici ci accomuna,dovendo sopportare l’incapacità e la mediocrità di questa classe di medici inetti e superficiali che è si attenta al vile denaro più che ai nostri problemi, la cura funziona e anche molto bene.Credo che alla vergogna di questi signori,Francesco è riuscito a dare scacco con l’indicazione dei suoi prodotti.
    Volevo concludere condividendo la mia piena soddisfazione ai risultati che sto ottenendo.
    Oltre ai valori del PSA che mi preoccupavano, ma sono in ritirata, è migliorata in toto la sintomatologia che è a noi ben nota,sia sotto la sfera sessuale che psicologica.
    Assolutamente un vero successo che si ottiene avendo costanza,fiducia e determinazione.
    Grazie FRANCESCO anche a nome della mia famiglia che come immagini condivide con me questi momenti

    mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    cell : 328/7433847

La prostatite, cure e rimedi naturali : come si manifesta e quali sono gli interventi utili per risolverla definitivamente ovvero , come sconfiggere definitivamente la prostatite e recuperare il benessere fisico e sessuale

>> leggi tutto

Ipertrofia prostatica : un approccio complementare. - I sintomi dell'ipertrofia prostatica benigna ( minzioni notturne e/o urgenza a urinare a meno di due ore dalla precedente minzione, disuria, pollachiuria...

>> leggi tutto

Glioblastoma e cure naturali : un approccio complementare alla terapia ufficiale. Il glioblastoma è la forma più aggressiva di tumore al cervello. Statisticamente si manifesta de novo, ed è detto "primario". Il trattamento standard...

>> leggi tutto

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica. Tutti noi abbiamo dei periodi di stanchezza, solitamente transitoria, dovuti a cause conosciute come per esempio lo stress o il superlavoro, questa stanchezza...

>>leggi tutto