La dieta di Swank per la sclerosi multipla

La dieta di Swank non è un trattamento, ma un tipo di alimentazione. I nostri antenati mangiavano molti meno grassi di quanto non facciamo noi, sia per ragioni economiche sia perché semplicemente non era disponibile. Oggi molte persone stanno ritornando verso questo stile di vita naturale per ragioni di salute. L'alimentazione Swank semplicemente è una dieta a basso apporto di grassi saturi e relativamente ricca di grassi polinsaturi. Per ottenere il massimo beneficio dal trattamento, viene sostenuta una applicazione che sia il più semplice possibile. Questo tanto più è importante mentre i sintomi sono transitori, quindi prima che una maggiore disabilità attacchi la persona.

salmonLa dieta dovrebbe essere accompagnata da un adeguato riposo, riduzione dello stress e l'adozione ad una forma mentale che incoraggi ottimismo e determinazione a vivere una vita soddisfacente senza le limitazioni dei disagi. La vittoria nella sclerosi multipla è ridurre gli attacchi e promuovere uno stato di remissione.

Dopo 34 anni di lavoro in cui aveva seguito 150 pazienti, il dr. Swank ha comparato i risultati ottenuti con questo gruppi con i risultati dei un gruppo di pazienti di un'altra clinica che non seguivano la sua dieta. La media di ricadute nei pazienti che non seguono la dieta è di una l'anno, in coloro che seguono la dieta è di 0,05 l 'anno: una riduzione del 95%. Inoltre gli attacchi sono più leggeri. Nel gruppo di pazienti che non seguiva la dieta, dopo dieci anni il 50% avevano gradi di disabilità molto elevati, mentre fra quelli che la seguivano il 25%. Se poi si osservano i dati di coloro che avevano cominciato la dieta nelle prime fasi della malattia e che non presentavano invalidità, dopo venti anni il 95% di loro non presentava alcun peggioramento o addirittura era leggermente migliorato. E' quindi importante incominciare la dieta il più presto possibile.

In termini tecnici, sinteticamente, tutto si basa sulla riduzione del consumo quotidiano di grassi saturi a 15 grammi o meno.
Per eliminare i microemboli di grassi saturi che causano danni nella Barriera, oltre a limitare l'assunzione di grassi, è consigliabile, come si è visto, aumentare il consumo di grassi polinsaturi, dato che questi aiutano a disaggregare i composti di grassi saturi presenti nel corpo. Si tratta ,in particolare, degli acidi grassi polinsaturi omega tre, tutti spremuti a freddo.

salmon2

per approfondimenti 328/7433847
oppureQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Non si intende far utilizzare le nozioni contenute in queste pagine per scopi diagnostici o prescrittivi. Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente. Le informazioni pubblicate nel sito, laddove non sia indicato in altro modo, sono di proprietà del sito linksalute.com, di conseguenza possono essere utilizzate solo previa autorizzazione esplicita oppure citandone la fonte.

La prostatite, cure e rimedi naturali : come si manifesta e quali sono gli interventi utili per risolverla definitivamente ovvero , come sconfiggere definitivamente la prostatite e recuperare il benessere fisico e sessuale

>> leggi tutto

Ipertrofia prostatica : un approccio complementare. - I sintomi dell'ipertrofia prostatica benigna ( minzioni notturne e/o urgenza a urinare a meno di due ore dalla precedente minzione, disuria, pollachiuria...

>> leggi tutto

Glioblastoma e cure naturali : un approccio complementare alla terapia ufficiale. Il glioblastoma è la forma più aggressiva di tumore al cervello. Statisticamente si manifesta de novo, ed è detto "primario". Il trattamento standard...

>> leggi tutto

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica. Tutti noi abbiamo dei periodi di stanchezza, solitamente transitoria, dovuti a cause conosciute come per esempio lo stress o il superlavoro, questa stanchezza...

>>leggi tutto