Le emorroidi e i flavonoidi

Visite: 3181

EMORROIDI

 

Le emorroidi sono vene rotte o dilatate localizzate intorno al retto, che possono fuoriuscire dall’ano. La causa più comune delle emorroidi è lo sforzo sui muscoli addominali dovuto a fattori come sollevamento forzato o sbagliato, gravidanza, sovrappeso, stitichezza o una vita estremamente sedentaria. La circolazione del sangue attraverso le vene dell’ano è particolarmente sensibile alla pressione e allo sforzo dovuto a gravidanza o stitichezza. Il sangue si raccoglie in questi vasi e la pressione contro le parti più deboli provoca la formazione di piccole protuberanze che possono dare prurito, lacerarsi e sanguinare causando dolore.
In caso di emorroidi gravi bisogna intervenire chirurgicamente. Le iniezioni di una sostanza sclerosante possono isolare le emorroidi che iniziano a seccarsi, senza dover ricorrere alla chirurgia. Per questo disturbo viene usata anche la tecnica del laser. Una respirazione normale anche sotto sforzo elimina la pressione sull’addome.
Le sostanze nutritive possono essere d’aiuto. I bioflavonoidi, specialmente il flavonoid complex , rafforzano i capillari. La vitamina E può prevenire e dissolvere i coaguli di sangue. Le pomate a base di vitamina A, D o E o le supposte di vitamina E lubrificano e mitigano il dolore. Le misure preventive comprendono un’alimentazione equilibrata con una maggior quantità di fibre e liquidi e un’attenta igiene personale. La vitamina K può essere efficace nel caso di emorroidi sanguinanti.

Integratori suggeriti :

flavonoid complex + weath germ oil + guida alimentare