La prostatite cure e rimedi naturali : come si manifesta e quali sono gli interventi utili per risolverla definitivamente ovvero , come sconfiggere definitivamente la prostatite e recuperare il benessere fisico e sessuale.

MASCULINE HERBAL COMPLEX - 60 tavolette


 

 

E' generalmente caratterizzata , nella fase acuta, da dolore durante la minzione, febbre, secrezioni del pene, deficit erettivi, eiaculazione precoce. Nella immagine, il famoso masculine herbal complex, un integratore a base di erbe studiato dal dr Sherpard . Masculine Herbal Complex della neolife, fornisce gli ampi e sinergici effetti dei costituenti delle erbe che favoriscono la normale fisiologia maschile. Tra i vari estratti, di grande rilievo il "Palmetto di Sabal", che mantiene sani il tratto urinario e la prostata, rinforza il sistema immunitario e ripristina la vitalità.

 

 

 

La prostatite come sconfiggerla definitivamente!

La terapia standard prevede l'uso di antibiotici. Con i soli antibiotici però, la patologia assume tipicamente un andamento cronico ed è difficile da guarire.
Al di la delle definizioni legate ai fastidi prostatici (prostatite, sindrome del pavimento pelvico, cpps, prostatodinia....) se stai cercando una soluzione è perché, probabilmente, hai già assunto dosi massicce di antibiotici e antiinfiammatori con scarsi risultati, e ti hanno detto che la tua prostatite è psicosomatica (te la stai inventando tu), e che magari devi andare dallo psicologo!
Ora...esiste effettivamente una relazione mente (cervello) e corpo (tutto il resto) e, mettiamo che fosse davvero solo psicosomatica, allora  la soluzione sarebbe semplice : basta capire di non avere niente, che va tutto bene, non pensarci, e allora, voilà, guarito! Purtroppo non è così semplice : la prostatite, al di là della sintomatologia,  arriva all'improvviso, senza nemmeno bussare e presentarsi. Eh già, proprio una grande maleducata.

 Quali sono gli elementi comuni di chi arriva alla prostatite?

Dopo i fallimenti iniziali nell'affrontare i fastidi prostatici, spesso con dosi massicce di antibiotici e anti infiammatori (tipicamente ciproxin, bactrim forte, topster ,orudis ) rimane la domanda più importante : ho la prostatite, che fare? come guarire dalla prostatite? Ci dovrò convivere per sempre o magari esistono cure e o rimedi naturali? Dopo che ho seguito diligentemente quello che mi ha detto il medico, perché sono su internet a cercare risposte? E soprattutto, perché ho la prostatite?

A volte un trauma precedente, dovuto a stress da lavoro o incongruenze con la propria partner,  cattiva alimentazione, ancora  un ping pong di batteri in seguito ad un rapporto sessuale, o da problematiche articolari (mal di schiena che spesso si irradia fino alla sciatica, cervicale),  di intestino (Stitichezza? Malassorbimento? colon irritabile?stipsi?) che magari poi porta i batteri ad arrivare fino alla prostata e....  sono dolori.

Ho notato che una buona percentuale ha avuto o ha il varicocele, e in tantissimi, come appena detto,  hanno problemi alla colonna vertebrale, cervicale o episodi pregressi di alopecia (un recente studio pubblicato su medline dimostra come c'e' una percentuale maggiore alla predisposizione alla prostatite da parte di chi ha perduto i capelli, ecco come mai alcuni prodotti possono fare bere alla salute dei capelli ed a quelli della prostata....). Di base, elemento comune è un cattivo rapporto con il colon-stomaco-intestino : sindrome del colon irritabile, gastrite , che possono portare a malassorbimento piuttosto che stitichezza.

Al di là di questo resta una cosa : c'è la prostatite...E ora?

Risultati immagini per prostatite che fare

Tour de force tra medici, urologi, andrologi.....chi ti dice che non hai niente, chi ti da il viagra o il cialis (che dopo un pò di tempo funziona sempre meno...fino a non funzionare più...), chi ti bombarda di antibiotici : lo schema in 20 anni non è cambiato :tre settimane di antibiotici, dieci giorni di pausa...per tre mesi . Poi c'è chi ti fa fare una barca di esami (direttamente nel suo studio privato). Ancora ci sono quelli che hanno la prostatite abatterica (non ci sono batteri dall'esame urine, o del liquido seminale)...cambia qualcosa : ? Bombardamento di antibiotici (mi sono sempre chiesto ,allora, che senso abbia prescrivere antibiotici in caso di esame negativo...); risultato ? statisticamente situazione come prima se non peggio di prima.

Ah dimenticavo....Quando l'andrologo o l'urologo, dopo lunghe cure antibiotiche, vi rivede arrivare con i soliti problemi irrisolti, ci sono statisticamente due possibilità :

1) Se lavora in libera professione, vi tranquillizzerà, dandovi ulteriori antibiotici ed antiinfiammatori e dopo una banale palpazione alla prostata (come se avesse un dito bionico) vi dirà : siamo sulla buona strada . E vai con ciproxin, permixon, topster, bactrim forte etc etc.

2)Se lavora in una azienda statale, non c'e' problema! Avete bisogno dello psicologo... Nella migliore delle ipotesi non ci vai perché ritieni di avere la prostatite e che il problema sia la prostatite stessa, non il tuo cervello.  Eroicamente vai poi dallo psicologo e dopo un anno di strizzacervelli la prostatite è sempre  li, magari peggiorata... ritorni nuovamente dall'andrologo.... In pratica il gatto che si morde la coda!

Prostatite : che fare? Vi racconto come ho sconfitto la prostatite!

Ho avuto la prostatite nel lontano 1995  e ho fatto tutti i passaggi che avete , probabilmente, già fatto : medico di famiglia, antibiotici e antiinfiammatori; poi urologo asl (ricordo antibiotici e bassado e vioox e tanti altri), poi urologo/andrologo in libera professione nella speranza che, pagando visita privata, avessi la possibilità di guarire. E' cambiato qualcosa? Continuo abbonamento ad antibiotici e antiinfiammatori. L'aspetto importante  è che ho sofferto, da sempre , di gastrite, per cui questo bombardamento di antibiotici mi causava gastrite, acidità di stomaco, ernia iatale  con malassorbimento (andavo di corpo anche 6 volte al giorno) e peggioramento clinico della situazione, scarsa energia e sotto peso. Ho optato poi per il viaggio della speranza da un noto andrologo di Milano, che mi fece spendere 2500 euro (in quanto gli esami andavano fatti tutti contestualmente lo stesso giorno),  e una terapia, la Sat terapia, che mi fece perdere un altro anno con scarsi risultati (seppure migliori dei precedenti tentativi). Visti gli scarsi risultati, ho fatto dapprima corso di erboristeria e , successivamente, il corso di naturopatia tradizionale . Ecco le due vie maestre per sconfiggere la prostatite :

Il percorso base : assumete masculine herbal complex e le crucifere insieme alla guida alimentare

CRUCIFEROUS PLUS - 60 tavolette masculine herbal complex e crucifere,  associato alla guida alimentare di linksalute  ha 5 stelle su 5 su recensioniverificate.com e  insieme viene inviata gratuitamente la guida alimentare  su richiesta alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Acquistando entrambi i prodotti insieme, in promozione, non si pagano le spese postali e verrà inviata , gratuitamente, la guida alimentare. Che risultati posso aspettarmi ?

a)Depurare e rafforzare gli organi vitali in particolare colon, intestino e prostata
b)Ridurre drasticamente la possibilità di ammalarsi riequilibrando il ph cellulare
c)Migliorare la vita sessuale e diventare più forti fisicamente e mentalmented)Godere di una rinnovata vitalitàVoto medio su 1 recensioni: Da non perdere



 Il percorso completo : inviatemi il questionario per un benessere al Top!

   Normalmente la prostatite, lo avete capito,  è legata ad altre problematiche :  colon irritabile, gastrite o lombalgia, ernia iatale, stitichezza/malassorbimento ,eiaculazione precoce. La strada giusta è stata quella di lavorare con un percorso olistico completo che non lasci nulla di intentato.

Energia , il combustibile della eccellenza : compilate il questionario gratuito per un percorso personalizzato.

prostatite forum | testimonianze di guarigione

Il percorso nutrizionale completo per prostatite suggerito da linksalute.com La guida definitiva !

E'frutto di anni di studio e di esperienza personale avendo io stesso avuto la prostatite. Ho creato una guida semplice da seguire, associata ad un percorso mirato di integratori naturali e biodisponibilimuovendo dalla convinzione che sia importante fare poche cose per bene, che tante ,complicate, e spesso fatte male e non corrette. Nel percorso completo vengono affrontate tutti gli elementi utili a stare bene per recuperare energia psico-fisica e sessuale. Il feedback non ha attualmente uguali nel panorama delle problematiche prostatiche, se pensiamo che oggi la percentuale di miglioramento nei percorsi che riguardano le patologie prostatiche non supera un ottimistico 30%, io posso vantare percentuali che superano il 90% di persone che oggi stanno bene. E' l'unico sito oggi esistente , che vanta oltre 3000 feedback positivi.

L'organismo deve essere depurato e nutrito e non inquinato e intossicato : potete avere la macchina più bella del mondo, ma se non le fate il tagliando regolare e usate prodotti di scarsa qualità, dalla vettura non otterrete il massimo. L'obiettivo del percorso completo è quello di produrre uno stato mentale e fisico ottimale. In campo alimentare, esistono tante scuole di pensiero e inizialmente non sapevo da che parte iniziare : leggevo un libro che mi dava indicazioni per una salute ottimale. Ne leggevo un altro che invece diceva esattamente il contrario. Io ho sempre cercato risultati per cui ho elaborato un percorso ottimale per una guida di 90 giorni di vita salutare: non è una dieta ma è un modo di vivere coerente e funzionale che migliora digestione e assorbimento dei valori nutritivi. Si parlerà del potere del respiro, dell'importanza degli alimenti ricchi d'acqua, di combinazioni alimentare, del principio naturopatico dell'apporto controllato, e della importanza della frutta e della verdura. 
Gli integratori vanno assunti a stomaco pieno oppure a stomaco vuoto? Quali sono quelli più adatti e quali gli studi scientifici a disposizione? Vanno assunti insieme e in che modo? Dopo mangiato mi sento stanco oppure pieno di energia? Quale la migliore colazione? 

Statisticamente già dopo 20 giorni si hanno ottime risposte. Successivamente ai miglioramenti, si valuta come intervenire per ottimizzare il percorso! La consulenza rimarrà sempre gratuita!

leggi le oltre 3 mila storie di successo di chi ha seguito la guida alimentare e gli integratori

 

guestbook

cellulare 328/ 7433847 email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Last but not least, tutto ebbe inizio da....

https://www.linksalute.com/5.htm : le recensioni dal 2004!!! Tutte le storie di successo; Aggiungi la tua

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La prostatite, cure e rimedi naturali : come si manifesta e quali sono gli interventi utili per risolverla definitivamente ovvero , come sconfiggere definitivamente la prostatite e recuperare il benessere fisico e sessuale

>> leggi tutto

Ipertrofia prostatica : un approccio complementare. - I sintomi dell'ipertrofia prostatica benigna ( minzioni notturne e/o urgenza a urinare a meno di due ore dalla precedente minzione, disuria, pollachiuria...

>> leggi tutto

Glioblastoma e cure naturali : un approccio complementare alla terapia ufficiale. Il glioblastoma è la forma più aggressiva di tumore al cervello. Statisticamente si manifesta de novo, ed è detto "primario". Il trattamento standard...

>> leggi tutto

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica. Tutti noi abbiamo dei periodi di stanchezza, solitamente transitoria, dovuti a cause conosciute come per esempio lo stress o il superlavoro, questa stanchezza...

>>leggi tutto