Sabato, 31 Agosto 2019 08:43

Prostatite: cure e rimedi naturali Featured

Written by
Rate this item
(1 Vote)

Prostatite: come si manifesta e quali sono gli interventi utili per risolverla definitivamente. Come sconfiggere

definitivamente  la prostatite e recuperare il benessere fisico e sessuale.

La prostatite è definita come l'infiammazione della ghiandola prostatica che porta a dolore nella minzione, febbre, secrezioni del pene, deficit erettivi, eiaculazione precoce e infertilità.

come guarire dalla prostatiteLa prostatite  :   come sconfiggerla definitivamente !

  Vi racconto come sono guarito dalla prostatite di: Franco Satta-naturopata cellulare 328/7433847 (anche wup)

In questo articolo vi racconto la mia odissea con la prostatite e, alla fine, vi illustrerò due percorsi semplici per potere guarire definitivamente dalla prostatite.

 Ho avuto la prostatite nel lontano 1995 e ho fatto tutti i passaggi che avete, probabilmente, già fatto: medico di famiglia, antibiotici e antiinfiammatori; poi urologo asl (ricordo ciproxin, bactrim forte, zimox, bassado, topster supposte, orudis, permixon ... e tanti altri), poi urologo / andrologo in libera professione nella speranza che, pagando visita privata, avessi la possibilità di guarire. E 'cambiato qualcosa? Continuo abbonamento ad antibiotici e antiinfiammatori con scarsi risultati.  L'aspetto importante è che ho sofferto, da sempre, di gastrite, per cui questo bombardamento di antibiotici mi peggiorava la sintomatologia oltre l'acidità di stomaco, ernia iatale e malassorbimento (andavo di corpo anche 6 volte al giorno) e peggioramento clinico della situazione,scarsa energia e sotto pesoimpotenza . Visti gli scarsi risultati, ho fatto dapprima corso di erboristeria e, successivamente, il corso di naturopatia tradizionale nella speranza di trovare una soluzione.

I fastidi prostatici: tante definizioni ma il problema rimane !!! Al di la delle definizioni del problema legato ai fastidi prostatici (prostatite, neuropatia del pavimento pelvico, cpps, prostatodinia ....) la terapia standard prevede l'uso di antibiotici e anti infiammatori. Con i soli antibiotici però, la patologia assume tipicamente un andamento cronico ed è difficile da guarire e alla fine, con ottima probabilità ti diranno che la tua prostatite è psicosomatica (te la stai inventando tu), e che magari devi andare dallo psicologo! 

Ora ... esiste effettivamente una relazione mente (cervello) e corpo (tutto il resto) ma, mettiamo che fosse davvero solo psicosomatica, allora la soluzione sarebbe semplice: basterebbe capire di non avere niente, che va tutto bene, non pensarci, e allora, voilà, guarito! Purtroppo non è così semplice: la prostatite, al di là della sintomatologia, arriva all'improvviso, senza nemmeno bussare e presentarsi. Eh già, proprio una grande maleducata.

 

 
 
 Quali sono gli elementi comuni di chi arriva alla prostatite?

Dopo i fallimenti iniziali nell'affrontare i fastidi prostatici, spesso con dosi massicce di antibiotici e anti infiammatori, rimane la domanda più importante: ho la prostatite, che fare? come guarire dalla prostatite? Ci dovrò convivere per sempre o magari esistono cure eo rimedi naturali? Dopo che ho seguito diligentemente quello che mi ha detto il medico, perché sono su internet a cercare risposte? E soprattutto, perché ho la prostatite?

Nella mia esperienza, per affrontare la prostatite dobbiamo considerare queste relazioni, spesso sottovalutate, che sono fondamentali nel trovare la vera svolta verso la risoluzione dei fastidi prostatici.

Ecco le variabili che, a mio avviso, vanno tenute in considerazione per capire come sconfiggere la prostatite:

prostatite - mal di schiena - cervicale

prostatite e colite - gastrite e in generale sindrome del colon irritabile (con acidità di stomaco e spesso, ernia iatale)

prostatite ed eiaculazione precoce (fino ad arrivare all'impotenza sessuale e scarsità della libido)

prostatite ed emorroidi - ragadi anali - morbo di crohn

prostatite e stipsi - malassorbimento e stitichezza

prostatite e infertilità: se il tuo liquido seminale è poco fertile, è arrivato il momento di affrontare subito la situazione senza ricorrere ad inseminazione artificiale!

prostatite e balanopostite: vanno affrontate insieme- difficilmente sparisce l'una in presenza dell'altra e viceversa.

  Di base, elemento comune è, in generale, un cattivo rapporto con colon-stomaco-intestino-schiena : sindrome del colon irritabile, gastrite, che possono portare un malassorbimento piuttosto che stitichezza.

Di recente, purtroppo, si può avere la prostatite senza avere nessun altro fastidio e quindi ....

Al di là di questo resta una cosa: c'è la prostatite ... E ora?

Vieni curare la prostatite

Tour de force tra medici, urologi, andrologi ..... chi ti dice che non hai niente, chi ti da il viagra, il cialis o il levitra che dopo un pò di tempo funziona sempre meno ... fino a non funzionare più ...; (in caso di impotenza suggeriamo caldamente il nostro Tre neo life  in quanto, rispetto ai vasodilatatori, non ha effetti collaterali ed è completamente naturale)  , chi ti bombarda di antibiotici: lo schema in 20 anni non è cambiato: tre settimane di antibiotici, dieci giorni di pausa ... per tre mesi. Poi c'è chi ti fa fare una barca di esami (direttamente nel suo studio privato). Ancora ci sono quelli che hanno la prostatite abatterica (non ci sono batteri dall'esame urine, o del liquido seminale) ... cambia qualcosa :?Bombardamento di antibiotici (mi sono sempre chiesto, allora, che senso abbia prescrivere antibiotici in caso di esame negativo ...); risultato? statisticamente situazione come prima se non peggio di prima. Oppure ti propinano un integratore, oltremodo pubblicizzato, che forse può dare qualche risultato nel breve periodo ... difficilmente nel medio lungo, specie se hai più elementi dello schema accennato prima ...

Ah dimenticavo .... Quando l'andrologo o l'urologo, dopo lunghe cure antibiotiche, vi rivede arrivare con i soliti problemi irrisolti, ci sono statisticamente due possibilità:

1) Se lavora in libera professione, vi tranquillizzerà, dandovi ulteriori antibiotici ed antiinfiammatori e dopo una banale palpazione alla prostata vi dirà: siamo sulla buona strada. E vai con ciproxin, permixon, topster, bactrim forte etc etc.

2) Se lavora in una azienda statale, non c'e 'problema! Avete bisogno dello psicologo ... Nella migliore delle ipotesi non ci vai perché ritieni di avere la prostatite e che il problema sia la prostatite stessa, non il tuo cervello. Eroicamente vai poi dallo psicologo e dopo un anno di strizzacervelli la prostatite è sempre li, magari peggiorata ... ritorni nuovamente dall'andrologo .... In pratica il gatto che si morde la coda!

 

 

 

 Ecco le due vie maestre per sconfiggere la prostatite:

 

a) Il percorso base : assumete  masculine herbal complex    e  crucifere  insieme alla guida alimentare che vi invio gratuitamente su richiesta al momento dell'ordine sul sito www.nutrizionecellulare.com

 

 

 

Complesso di erbe e Link Salute CROCIFEROUS PLUS - 60 tavolette

 E 'utile in modo particolare per chi ha "solo" la prostatite. Chi si rivolge a me, in questi casi, ha già assunto integratori simili, oggi molto pubblicizzati nei mass-media, ma si ritrova con i soliti fastidi senza averli risolti se non in parte! 

Ha 5 stelle su 5 su recensioniverificate.com e insieme viene inviata, gratuitamente, la guida alimentare su richiesta alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Acquistando i due integratori insieme, non si pagano le spese postali.  Il masculine herbal complex, nella mia esperienza, è un integratore unico con una ottima composizione erboristica biodisponibile che interviene nel migliorare la situazione prostatica. Le crucifere invece aiutano nella rigenerazione della prostata rendendola più elastica   Diciamo che, in una situazione di leggera prostatite, dove non sono presenti gli elementi accennati prima (colon irritabile, schiena, emorroidi ecc.) da ottimi risultati. Va richiesta sempre la guida alimentare: difficilmente si ottengono risultati in caso contrario (dura lex sed lex).  Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

  

 

 

b)  Il percorso completo  :  lavora sugli elementi specifici che ho citato all'inizio dell'articolo ovvero colite, mal di schiena, esofagite da reflusso, impotenza, emorroidi, ragadi anali

per il percorso completo suggerisco di scrivermi sul Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure di contattarmi al numero 328/7433847

 La strada giusta è stata quella di lavorare con un percorso olistico completo che non lascia nulla di intentato.

Il percorso completo arriva quasi il 100% di persone soddisfatte, e hanno reso famoso il mio lavoro da naturopata (molto imitato e mai raggiunto)

 

 

forum sulla prostatite e testimonianze di guarigione

Il percorso nutrizionale completo per prostatite suggerito da linksalute.com La guida definitiva ! 

E 'frutto di anni di studio e di esperienza personale avendo io stesso avuto la prostatite. Ho creato una guida semplice da seguire, associata ad un percorso mirato di  integratori naturali e biodisponibili , muovendo dalla convinzione che sia importante fare poche cose per bene, che tante, complicate, e spesso fatte male e non corrette. Nel percorso completo vengono affrontati tutti gli elementi utili a stare bene per recuperare energia psico-fisica e sessuale. Il feedback non ha attualmente uguali nel panorama delle problematiche prostatiche, se pensiamo che oggi la percentuale di miglioramento nei percorsi che riguardano le patologie prostatiche non supera un ottimistico 30%, posso vantare percentuali che  superano il 90%  di persone che oggi stanno bene. E 'l'unico sito oggi esistente, che vanta oltre 3000 feedback positivi.

L'organismo deve essere depurato e nutrito e non inquinato e intossicato: potete avere la macchina più bella del mondo, ma se non il destino il tagliando regolare e usate di scarsa qualità, dalla vettura non otterrete il massimo. L'obiettivo del percorso completo è quello di produrre uno stato mentale e fisico ottimale. In campo alimentare, esistono tante scuole di pensiero e inizialmente non sapevo da che parte iniziare: leggevo un libro che mi dava indicazioni per una salute ottimale. Ne leggevo un altro che invece diceva esattamente il contrario.Io ho sempre cercato risultati per cui ho elaborato un percorso ottimale per una guida di 90 giorni di vita salutare: non è una dieta ma è un modo di vivere coerente e funzionale che migliora la digestione e assorbimento dei valori nutritivi. Si parlerà del potere del respiro, degli 
integratori vanno assunti allo stomaco pieno oppure allo stomaco vuoto? Quali sono quelli più adatti e quali gli studi scientifici a disposizione? Vanno assunti insieme e in che modo? Dopo mangiato mi sento stanco oppure pieno di energia? Quale la migliore colazione? 

Statisticamente  già dopo 20 giorni  si hanno  ottime risposte . Successivamente ai miglioramenti, si valuta come intervenire per ottimizzare il percorso! La consulenza rimarrà sempre gratuita!

Che risultati posso aspettarmi  attraverso la richiesta e la compilazione del questionario  ?

a) Depurare e rafforzare gli organi vitali in particolare colon, intestino e prostata
b) Ridurre drasticamente la possibilità di ammalarsi riequilibrando il ph cellulare
c) Migliorare la vita sessuale e diventare più forte fisicamente e mentalmente
d) Godere di una rinnovata vitalità

Il sito è in linea dal 1999: le recensioni aggiornate le trovate cliccando su recensioni verificate  mentre in questa pagina ho raccolto i feedback degli ultimi 10 anni 

 

 Qui invece puoi  leggere le recensioni salvate a partire dal 2003!  Aspetto la tua!

 

contattami al 328/7433847 (anche wapp) oppure scrivimi su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

                  AIUTACI A SALIRE SU

 Logo di Google

                  GO SOCIAL

Read 5721 times Last modified on Martedì, 04 Maggio 2021 13:53