Venerdì, 19 Ottobre 2018 07:56

Prostatite ? ne soffre un uomo su due Featured

Written by
Rate this item
(1 Vote)

Moltissimi uomini soffrono di problemi alla prostata, ma  l'argomento è balzato all'attenzione solo recentemente

ed i mass media sono stati coinvolti nel nuovo business (con scarsi risultati ahimé)

Moltissimi uomini soffrono di problemi alla prostata,   ma in definitiva l'argomento è balzato all'attenzione delle comunità scientifiche e dei media solo recentemente.

Un italiano su tre ha disturbi sessuali e uno su due ha problemi alla prostata.

La prostatite, definita in un passato non troppo lontano come il "cestino dei rifiuti della ignoranza clinica" è arrivata prepotentemente a concentrare la pubblicità, in seguito agli ultimi dati pubblicati dalla società italiana di Urologia. 

Nello specifico si parla del 53% degli uomini con problemi come iperplasia prostatica benigna, prostatite o tumore alla prostata e del 30% con patologie testicolari e disturbi sessuali: tra questi il 15,5% soffre di disfunzione erettile, il 7,5 % eiaculazione precoce e il 7,6% di calo della libido.

 I ricercatori spiegano che questi disturbi possono portare poi ad altri come disturbi renali (6%), o calcoli malattie oncologiche, o urinari (5,4%). E ancora nicturia (24,7%), disuria (15,7%), senso di svuotamento incompleto (18%), urgenza minzionale (quasi 15%) e aumentata (17%).

 I problemi evidenziati colpiscono, nella totalità, il 51% dei maschi italiani tra i 25 ei 75 anni e hanno risvolti importanti sulla loro vita personale : tutto ciò però non basta per stimolare i pazienti a chiedere l'aiuto di un professionista . Secondo i ricercatori, infatti, i sintomi sono spesso trascurati per disinformazione e superficialità. La sensazione è che il maschio abbia, ancora oggi, il timore o forse, una certa titubanza e vergogna nel rivolgersi almeno al proprio medico di famiglia.

Alimentazione e prostata.

Tratto già l'argomento nella pagina relativa alla  prostata

Segnala un interessante articolo pubblicato  dal sole 24 ore  dove si sottolineano i recenti studi sulla curcuma. In particolare:

"Sono stati effettuati in Italia studi su modelli sperimentali in vitro di assorbimento intestinale che hanno confermato l'alta biodisponibilità in vitro di un integratore recentemente preparato in commercio con concentrazioni di curcumina e si è constatato che l'effetto antinfiammatorio è molto ELEVATO, non dissimile dai preparati farmaceutici dei Fans, ma senza effetti collaterali.
Da li a pensare di utilizzare un integratore di curcuma idroliposolubile nel trattamento di lungo termine delle malattie infiammatorie della prostata, da solo o in associazione a farmaci tradizionali, il passo è breve ed è confortato dalla pressoché totale assenza di effetti collaterali sinora riportato. La pratica clinica ci dirà in tempi medi quale sarà il beneficio alla nostra prostata dalla sostanza gialla un tempo chiamata anche  zafferano delle indie. "

A Pisa, in occasione del XXIV Congresso nazionale degli urologi italiani (Auro.it), nel corso del simposio 'La curcuma ultra-idrosolubile,
un anti-infiammatorio naturale utile per le flogosi prostatiche ', sono stati presentati gli ultimi studi condotti in Italia sull'uso di un preparato a base di curcuma da associare al trattamento antinfiammatorio farmacologico. Secondo i dati, questo intervento consente di ridurre 
il consumo di farmaci, prolungare le terapie ed evitare gli effetti collaterali. I risultati ottenuti certificano che la curcuma,  il principio attivo della curcuma, può essere utile in caso di prostatiti e nell'ipertrofia prostatica cronica. 

 

 

EQUILIBRIO BOTANICO

In neo life abbiamo un eccellente integratore: La formula esclusiva NeoLife combina la saggezza antica della medicina erboristica tradizionale cinese ed ayurvedica con la scienza moderna. I suoi potenti ingredienti da alimenti integrali includono una miscela botanica ayurvedica esclusiva con acido alfa-lipoico e cromo GTF da lievito, la forma più bioattiva.
Il cromo iscritto al normale metabolismo dei macronutrienti e al mantenimento di normali livelli nel sangue.
Nulla di artificiale! Nessun colorante, aroma, dolcificante o conservante artificiale aggiunto.

Read 2029 times Last modified on Martedì, 22 Febbraio 2022 11:54